Vi proponiamo la visione dei film di Maya Deren, geniale regista americana, forse non ancora conosciuta da un pubblico vasto quanto meriterebbe. Da guardare qui su RACNA o ascoltare con sonorizzazione live al Semmai Factory di Napoli domenica 22 e lunedì 23 giugno.

 

Maya Deren è tra le cineaste più influenti del cinema d’avanguardia in america. Donna dalla complessa personalità, creatrice visionaria di pellicole oniriche e surrealiste, con una biografia ricca di suggestioni, a cominciare dal profondo legame col padre psichiatra discepolo di Pavlov. Di origine ucraina, sceglie di chiamarsi Maya – il nome di battesimo era  Eleanora Derenkovskaja  -, in riferimento probabilmente al “velo di Maya” che nella filosofia di Shopenhauer rappresentava l’illusione ottica che separa ciò che percepiamo dalla realtà.  Gran parte della sua vita si svolge tra Stati Uniti e Haiti, dove compie diversi studi sulla religione e i riti vudu, e verrà a mancare prematuramente a 44 per un’emoraggia al cervello. Le sue ceneri saranno sparse sul Monte Fuji.

Memorabili alcune scene dei suoi film come il montaggio iniziale di At Land, dove la giovane Maya si trascina, in un cut up magistrale su una spiaggia, su un bosco e su un tavolo di commensali senza soluzione di continuità.


A Maya Deren è dedicato il primo ciclo del festival organizzzato da Semmai Factory CREPUSCOLO fest // musica sui corti di Maya Deren, domenica 22 giugno e martedì 23 giugno alle ore 19.00.
Un’occasione unica per assistere alla proiezione dei video della Deren, accompagnati dalla sonorizzazioni di 4 gruppi musicali, Nu Bohemien, Johnny Dalbasso, La Rua Catalana, Buddhasuperoverdrive.

info evento

Nella splendida cornice del giardino esterno offerta dallo spazio di Semmai factory – un piccolo cuore verde nel centro di Napoli – domenica 22 giugno e lunedì 23 giugno alle ore 19.00 si svolge il primo ciclo del festival dedicato per l’occasione a Maya Deren e che ha come protagonisti gli Epo, Johnny Dalbasso, La Rua Catalana, Buddhasuperoverdrive.

I gruppi si esibiranno offrendo al pubblico non solo i loro brani più noti e attesi, ma si lanceranno anche in vorticose improvvisazioni sui corti di Maya Deren traducendo in musica le immagini simboliste e surreali della regista statunitense di origine ucraina: l’immagine proiettata mostrata nel suo valore puramente estetico e l’elemento acustico collocato nel ruolo di interprete principale.

Vista e ascolto saranno quindi gli elementi in dialogo durante queste serate all’aperto condite da un’ottima braciata.

*22 giugno h.12.00
CREPUSCOLO PREVIEW
> aperitivo in costume
> barbecue in giardino
free entry
fino alle 18

Semmai factory
via salvator rosa 241, Napoli

In collaborazione con Key-Lab studio ed Octopus records

————————–————————–———————-
CREPUSCOLO fest // musica sui corti di Maya Deren
————————–————————–———————-

programma:

#domenica 22 giugno

proiezione_
▶ Meshes of the Afternoon (1943)
di Maya Deren

live_
▷ Epo
https://www.facebook.com/epo.official

▷ Buddhasuperoverdrive
https://www.facebook.com/BuddhaSuperoverdrive?ref=ts&fref=ts

# lunedì 23 giugno

proiezione_
▶ At Land (1944)
di Maya Deren

live_
▷ La Rua Catalana
https://www.facebook.com/laruacatalana?fref=ts
▷ Johnny DalBasso
https://www.facebook.com/johnnydalbasso1

A.M.I

ingresso_
singola serata: 4euro + vino
due serate: 5euro + vino

A proposito dell'autore

Redazione
Google+

RACNA è una rivista sull'arte e i linguaggi della contemporaneità. Offre un affresco godibile e avvincente sull’arte contemporanea, e si propone come strumento di promozione e condivisione tra operatori e utenti. RACNA Magazine promuove iniziative volte alla valorizzazione dei giovani artisti e alla creazione di una rete sulla base di interessi comuni.