Si è inaugurata venerdì 16 ottobre la mostra The Great Dictator di Federico Solmi presso la Galleria Dino Morra Arte Contemporanea. La mostra si potrà visitare fino all’8 novembre 2015.

L’arte di Federico Solmi va letta su diversi piani e livelli di lettura, perché le sue opere risvegliano interesse sia da un punto di vista estetico che concettuale. Il contrasto fra video e pittura, fra la materialità delle pennellate di colore che risultano ancora più pesanti in contrasto con la dimensione effimera del video, sembra richiamare l’odierno contrasto tra ciò che è reale e tangibile e ciò che invece esiste nell’universo inconsistente del pixel, che tuttavia diventa spesso la realtà con cui ci si rapporta.

Guarda la fotogallery dell’inaugurazione a cura di Angelo Marra

25 oggetti

Concettualmente, l’artista sembra invece voler proiettare nella contemporaneità il culto profano della figura storico-politica, paragonandola al seguito che hanno oggigiorno figure dello show business. Così facendo, Federico Solmi smaschera ed esaspera il culto della persona, mettendone a nudo e ridicolizzandone l’esagerazione. Su questo mondo in declino prende il sopravvento un fantomatico dittatore dalle fattezze giullaresche e mostruose che, autocelebrandosi, chiama alle armi masse di soldati-manichino tutti uguali e grotteschi, fatti ad immagine e somiglianza del loro leader. Il dittatore, nella brama di dominarlo, annichilisce il mondo fino a distruggerlo, e, lui stesso viene annientato dalla propria sete di potere, sommerso da una pioggia di quegli stessi simboli del capitalismo che avevano permesso la sua ascesa. Con provocazione e satira Federico Solmi ritrae la società odierna attraverso una visione distopica. L’artista ricontestualizza immagini provenienti dal mondo dei videogiochi, dalla cultura pop e da internet per produrre opere che esprimono una forte critica ad un sistema politico e culturale che approva e “crede” senza mettere in discussione il fondamento fragile su cui si basa la nostra cultura e la società post-modernista.

Federico Solmi

Federico Solmi – The Great Dictator – foto di Angelo Marra

Nella sua ultima mostra a Napoli nel 2009 Federico Solmi aveva presentato presso la NOTgallery il video The Evil Empire, nato dal desiderio di realizzare una satira sulla tirannia e in generale sul tema di chi detiene una forma di potere sulle persone e lo esercita a scapito di queste. Il video costò a Federico Solmi e alla NOTgallery un sequestro e due processi per “offesa a una confessione religiosa mediante vilipendio”, che costituiscono l’ultimo caso nazionale di opera d’arte sequestrata per questa ragione. In quello stesso 2009, mentre in Italia Solmi doveva difendersi in tribunale, negli Stati Uniti riceveva uno dei riconoscimenti più ambiti per un artista attivo in America: il John Simon Guggenheim Fellowhip per la video arte.

Biografia di Federico Solmi
Federico Solmi accanto a una sua opera - ritrato di Angelo Marra

Federico Solmi accanto a una sua opera – ritratto di Angelo Marra

Federico Solmi (nato in Italia, 1973) vive e lavora a New York. Ha appena concluso una mostra personale presso il Centro Cultural Matucana 100 a Santiago del Chile e le sue prossime mostre in programma includono: l’Haifa Museum of Art, Israele (mostra personale), il MIT Boston, Artium Museum-Centre of Contemporary Art a Vitoria-Gasteiz, Paesi Baschi, Spagna, il CA2M Centro De Arte Dos De Mayo, a Madrid, in Spagna. Le opere di Solmi sono state esposte in numerose Biennali internazionali, come la Biennial of Moving Image B3 di Francoforte (nella prossima edizione), la prima Biennale di Animazione di Shenzhen, Cina (2013), la 54° Biennale di Venezia (2011), e la Biennale di Santa Fe in New Mexico (2010 ). Nel 2009 Federico Solmi è stato premiato dalla Fondazione Guggenheim di New York con il John Simon Guggenheim Memorial Fellowship nella categoria Video & Audio. Federico Solmi è stato invitato ad insegnare una classe di cinema sperimentale all’Università di Yale, New Haven nel 2016.

info mostra

Dino Morra Arte Contemporanea

Piazza Enrico De Nicola, 46 | Interno Ex Lanificio, 59|

Porta Capuana

Federico Solmi in The Great Dictator

dal 16 ottobre all’8 novembre 2015

Orario : dal martedi al venerdi dalle ore 16,00 alle ore 19,00

sabato ore 10,00/13,00 – lunedi | sabato pom. su appuntamento – domenica chiuso

Info e Contatti : Tel: 081 0332263 – Cell: +39 392 9420783

morra.dino@gmail.com | www.dinomorraartecontemporanea.eu

A proposito dell'autore

Una vita dedicata alla scrittura, alla filosofia, alla saggistica e alla critica d’arte, segnata da esperienze e incontri irripetibili Aldo Masullo, Ugo Piscopo, Maria Antonietta Picone, Raffaele Causa, Aurora Spinosa , Nicola Spinosa, Roberto Murolo, Flavio Caroli, Antonio Caprarica, Mimmo Liguoro, Ermanno Corsi, Mario Franco, Augusto Minzolini,Walter Ferrara, Mimmo Jodice, Gerardo Marotta. Ha curato numerose mostre in Italia e intervistato personaggi noti del mondo dell'arte. Ha pubblicato il libro “Il Sangue dei Martiri “ La Vera Storia della Rivoluzione Napoletana del 1799 Edito da Editoriale Programma vincitore del Premio Speciale per la Critica – XV Edizione e del Premio Letterario Internazionale Europa promosso dalla Universum Academy Switzerland – Lugano Sezione Narrativa Edita. E' primo classificato alla XI Edizione del Premio Letterario Internazionale Surrentum per la Sezione Narrativa Edita. Collabora con Istituzioni ed Enti pubblici e privati, associazioni culturali e mondo dell'imprenditoria.